facebook_pixel [Skip to Content]
Massimiliano Piffaretti: Campione made in Tremezzina

Massimiliano Piffaretti: Campione made in Tremezzina

Nato e cresciuto in Tremezzina sul Lago di Como, la passione per il wakeboard lo spinge fino in America dove finalmente i suoi sogni diventano realtà.
In questo 2017 ha sorpreso tutti partecipando al programma TV "Tu Si Que Vales!" in onda su Canale 5 e per questo motivo abbiamo deciso di fare una chiaccherata con il nostro atleta made in Tremezzina che non finisce mai di stupirci.

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

A volte si pensa che nascere in un paesino del Lago quasi sperduto sia una sfortuna, ma per Massimiliano Piffaretti non è stato così: avere a disposizione una risorsa come il Lago di Como è stata la chiave per costruire una passione, un sogno, un talento.

Nato nel 1995 e cresciuto a Sala Comacina sul Lago di Como, Massimiliano Piffaretti oggi non è più il classico ragazzo di provincia perché, grazie alla sua grinta, al suo talento e ai suoi tanti sacrifici, è riuscito ad aggiudicarsi il titolo di Campione del Mondo 2015 di Wakeboard.
Biondo, fin da sempre una personalità spumeggiante, il piccolo Massi già all’età di 7 anni aveva capito che stare fermo non faceva per lui. Un po’ per imitazione inizia a praticare gli sport più estremi amati dai cugini, Wakeboard, Skateboard e Snowboard costruendo così un legame indissolubile con la tavola; sarà poi un infortunio in snowboard a spingerlo a dedicarsi esclusivamente al binomio tavola-acqua.
Il suo club di Wakeboard è sempre stato il Club Morgan di Lezzeno, che si trova in prossimità del Ristorante Crotto del Misto, e da qui derivano le sue prime gare e prima fra tutte la sua importante vittoria nel Campionato Europeo del 2008 in Francia.
Decide poi, a soli 15 anni, di partire per l’America e di inseguire a pieno il suo sogno nel cassetto: allenarsi intensamente e dedicarsi completamente al suo sport del cuore per poter diventare un grande campione.
Inizia così la sua esperienza all’estero con allenamenti intensi sia in palestra che in acqua e raggiunge una grande prestazione nel 2012, anno in cui si classifica al primo posto sia nei campionati italiani assoluti che nei campionati europei. Nel 2013 con grande soddisfazione per sè e per la famiglia entra ufficialmente a far parte del team RedBull.
Nel Novembre 2015, a 20 anni, vince la medaglia d’oro ai Campionati del Mondo di wakeboard a Cancun, in Messico, diventando il primo italiano nella storia a raggiungere questo risultato.


Ma facciamo quattro chiacchere con il nostro Campione per scoprire qualcosa in più su di lui e sulla sua meravigliosa esperienza.

  • Ciao Massi, allora dove vivi adesso? e di cosa ti occupi?
  • Diciamo che la mia vita in questi ultimi anni si basa sull’aereo! Adesso vivo in Florida ma per eventi e gare sono sempre in viaggio.. Quando riesco mi piace sempre tornare a casa in Italia, la casa è sempre la casa.
    Da 4 anni ormai sono diventato un atleta RedBull e sono contentissimo di ciò perché è il brand che spinge di più per gli action sport dandomi l’opportunità di entrare in contatto con persone importanti, e finanziariamente mi aiuta molto sostenendo tutte le nuove idee e progetti mai stati fatti fin ora.

  • Come è stato spostarsi da un paesino del lago all’America?
  • Un cambio radicale! In America è tutto tecnlologico, fai tutto dal telefono e dal computer, non esiste il “devo andare in comune”. All’inizio è stata dura anche capire tutte quelle procedure standard come il pagamento delle tasse.. ma sacrificando del tempo per capire questo nuovo mondo poi diventa facile e immediato.
    Poi arriva la fase in cui ti innamori dell’America, della sua mentalità da business che ti permette di fare grandi progetti: grazie alla facilità con cui gli sponsor lasciano a noi atleti le barche in comodato d’uso da poter usare per allenarci e avere nuove idee. Tutto questo in Italia purtroppo manca.

  • E ci sono aspetti del Lago di Como o Tremezzina che ti mancano?
  • Ovviamente casa, la Tremezzina, mi manca sempre sia per la bellezza del nostro paesaggio, la mia famiglia, gli amici e anche per il cibo, tante cose e tanti aspetti.. non è facile vivere da soli dall’altra parte del mondo perché a volte si sente davvero la mancanza di casa ma per portare avanti i miei progetti devo farmi bastare quelle 3 o 4 volte all’anno di rientro.

  • Sei cresciuto a Sala Comacina, quali sono i primi ricordi che ti vengono in mente della tua infanzia e vita da lagheè?
  • Se penso alla mia infanzia mi vengono in mente tutti i miei amici di quando ero piccolo, di quando andavo alle scuole elementari.. poi mi ricordo quando arrivava la prima neve e andavamo nei prati sopra a Sala per giocare, io ovviamente portavo lo snowboard! Davvero bellissimi ricordi!

  • Quanto è importante per te il Lago di Como? Avendo viaggiato molto ci sono caratteristiche che solo qui puoi trovare?
  • Il Lago di Como è una delle cose più importanti per me. Quando le cose non vanno bene qui in Florida, o quando ho qualcosa che non va, tornare a casa sul Lago mi aiuta a superare tutto: una sorta di pulizia mentale che mi permette di tornare in pista più forte di prima.
    Sì, ci sono degli aspetti che si possono trovare solo sul Lago di Como.. partiamo subito dalle nostre strade, dalla struttura delle nostre case e chiese, le nostre barche particolari, la Lucia, i nostri ristoranti eleganti in riva al lago. Inoltre la cultura e mentalità sono diverse.

  • Da cosa è nata l’idea di partecipare al programma tv “Tu Si Que Vales!”?
  • Un po’ per scherzare e mettermi in gioco e un po’ per far conoscere il mio sport anche in Italia. C’è da ricordare che nel nostro Paese siamo in pochi a praticare e a conoscere il Wakeboard, mentre all’estero è molto più diffuso.

  • Quali sono i tuoi prossimi obbiettivi sportivi?
  • I miei prossimi obbiettivi sono mirati sulla realizzazione di nuovi video, molto particolari e molto belli, continuare a lavorare sodo sia in acqua che nell’allenamento in palestra e sicuramente vincere nuovi titoli. Rimanere e stare al Top!
    Ho un totale di 9 medaglie europee di cui 6 ori, 2 argenti e 1 bronzo. Con la Nazionale abbiamo un sacco di vittorie in Europa e nel 2015 ci siamo aggiudicati il mondiale a squadre.
    I mondiali ci sono ogni 2 anni ma quest’anno non è ancora stato fatto, quindi l’appuntamento più atteso sarà nel 2018. Per ora resto ancora Campione del Mondo individuale e a squadre.

  • Ti ringrazio per la tua disponibilità per questa intervista ma toglimi una curiosità: Hai mai pensato di aprire una tua scuola di wakeboard in Tremezzina o cosa ne pensi di questa idea?
  • Mmmmm.. ti dirò che l’idea qualche volte mi è passata per la mente: Una scuola di wake dal pontile della Darsena, l’albergo ristorante dei miei genitori. Non penso però che succederà presto, voglio prima dare tutto me stesso per la mia carriera sportiva. Se succederà sarà fra non meno di 6 anni.


    Nonostante il suo radicale cambiamento e i suoi numerosi successi il nostro biondo e vivace ragazzo del lago non perde mai la sua voglia di ridere e scherzare: anche in America continua a farci ridere tramite il suo canale YouTube.
    Il biondo in America è diventato il PizzaBoy, ma non lasciamoci intimorire dal nome perchè in ogni video oltre a svelarci il suo eccentrico carattere ci mostra tutti i suoi nuovi trick!
    Non ci resta altro che augurare il meglio al nostro atleta 100% Made in Lake Como, sia per la finale di “Tu Si Que Vales!” in onda in prima serata Sabato 9 Dicembre 2017, sia per il suo glorioso futuro sportivo!

    DAL CANALE YOUTUBE DI MASSIMILIANO PIFFARETTI
    MASSIMILIANO PIFFARETTI A “TU SI QUE VALES!”

    Related Posts

    Read our posts related to: People

    Subscribe to our newsletter and stay updated on the events of the week! Subscribe