facebook_pixel [Skip to Content]
La mulattiera per Pigra ©

La mulattiera per Pigra

Una ripida salita che partendo dal borgo di Argegno, oltrepassa Muronico e conduce a Pigra, un piccolo paesino sulla montagna che permette un’incantevole veduta del Lago di Como.

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Pigra è un piccolo paesino a 881 metri sopra il livello del mare, famoso per essere un punto panoramico e un crocevia di numerosi sentieri, che sorge sul monte posto sopra l’abitato di Argegno.

Senza dubbio la via più semplice per accedere al paese è la funivia Argegno-Pigra o la strada carrozzabile che si snoda lungo la Val D’Intelvi, ma esiste comunque la possibilità di raggiungere l’abitato tramite una mulattiera.

La mulattiera che porta a Pigra è un percorso ben segnalato, adatto sia per un’esperienza di trekking sia per il MTB, che parte dal centro di Argegno. Il percorso richiede almeno 1 ora e 30 minuti (con un buon passo anche solo 1 ora) per arrivare a destinazione finale e l’inclinazione della salita non è da sottovalutare.
È possibile lasciare l’auto presso i parcheggi del piazzale della Parrocchia di Argegno (in alternativa presso la Piazza Grandi Miro o Piazza Roma) ed imboccare la salita che inizia da Via Cacciatori delle Alpi, proprio in prossimità della curva molto stretta che precede il bivio per la Val D’Intelvi.

Da questa momento la strada sarà sempre in salita, senza mai camminare sulla Strada Statale ma sempre attraversandola per raggiungere i sentieri pedonali o costeggiandola grazie a delle viette laterali. La nostra via pedonale presenta tratti in ciottoli, tratti asfaltati e gradinate, fino a raggiungere la frazione di Muronico. Qui, tra strette viuzze, si attraversa il piccolo borgo ed infine si giunge davanti ad un bivio da cui prendono vita due mulattiere: a sinistra la mulattiera per Dizzasco e a destra la mulattiera per Pigra. Per raggiungere Pigra è quindi necessario svoltare a destra, come da indicazione, salendo per il sentiero che diventa sempre più boschivo, sterrato ma anche panoramico. È impossibile sbagliare perché lungo il percorso sono presenti numerosi cartelli che indicano “Mulattiera per Pigra” e i colori viola-bianco saranno da riferimento lungo il cammino.

La salita può sembrare interminabile ma godendosi le meravigliose visuali che danno sul Lago di Como, Argegno, Nesso e la Val d’Intelvi, si può ritrovare la forza per proseguire il cammino. Proprio queste visuali diventano via via più ampie ed estese man mano che si sale di tornante in tornante, a volte girando attorno a cascine o case ristrutturate. Una volta incontrato un cartello che indica di prestare attenzione a capre e cavalli al pascolo, possiamo presumere che mancano ancora una quindicina di minuti prima dell’arrivo.

Prima di raggiungere la meta s’incontrano negli ultimi cento metri una piccola cappella dedicata a S. Antonio e i ruderi di un’altra cappella. Ancora qualche salita e dei tornati prima di poter vedere la cima del monte Pasquella e capire di stare per giungere alla chiesa di Santa Margherita a Pigra.

Proprio a pochi metri dalla chiesa si può raggiungere la funivia di Pigra, da dove si può ammirare un suggestivo panorama sul lago e i monti.

Un’altra possibilità di vista mozzafiato è data dal Belvedere di Pigra, raggiungibile in soli 10 minuti svoltando, seguendo le indicazioni, alla destra della rotonda dopo la funivia. Da qui possiamo vedere la cima del Monte San Primo, Nesso, Argegno, il Promontorio del Balbianello, l’Isola Comacina, Bellagio e la nostra amata Tremezzina.

Seppur si tratta di un’impegnativa camminata con forte pendenza questo sentiero regala magnifici scorci ed incantevoli panorami e ci porta a raggiungere un paese che si scopre essere un crocevia di opportunità di trekking. Da Pigra infatti è possibile effettuare numerose escursioni che portano al raggiungimento della Via dei Monti Lariani oppure in Val d’Intelvi e ai monti sopra Colonno e Sala Comacina. Sono alternative altrettanto impegnative e lunghe che ci conducono alla scoperta di Corniga e Canelva, dell’Alpe di Colonno e dell’Alpe di Sala che sono luoghi di quiete solitamente non affollati e con splendide visuali.

Related Events

Find upcoming events on Lake Como related to: , , , , ,

Related Posts

Read our posts related to: , , , , ,

Subscribe to our newsletter and stay updated on the events of the week! Subscribe