[Salta al contenuto]

Cercavi myTREMEZZINA? Sei sul sito giusto!
Siamo sempre noi, ma con un nuovo brand, ora ci chiamiamo myLakeComo.co

Sacro Monte di Ossuccio


Il complesso del Sacro Monte della Beata Vergine di Ossuccio, inserito nel 2003 nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco, comprende il Santuario e quattordici cappelle che illustrano i Misteri del Rosario attraverso 230 statue a grandezza naturale, veri capolavori d’arte degli stuccatori intelvesi. Il percorso delle cappelle si snoda lungo una piacevole passeggiata tra gli ulivi che parte dalla frazione Molgisio di Lenno (Tremezzina) e arriva fino al santuario, posto lungo il pendio del monte di Ossuccio (419 m s.l.m.) in una splendida posizione panoramica sul lago di Como.

La prima cappella, finanziata da Giovanni Battista Salici di Campo, è arricchita da statue e affreschi che rappresentano la scena dell’Annunciazione dell’Angelo a Maria Vergine.
La seconda, a base circolare, contiene quattro statue che raffigurano la Visitazione.
La terza, a pianta quadrangolare, ospita statue di figure umane, angeli ed animali che illustrano la Natività.
La quarta, a forma quadrangolare con abside semiesagonale, è ornata da sette statue che raffigurano la Presentazione al Tempio.
La quinta, finanziata da Giovanni Mainoni di Volesio, è a pianta ottagonale ed è ornata da numerose statue realizzate dal ticinese Agostino Silva che rappresentano la Disputa con i Dottori.
La sesta, realizzata su iniziativa dei fratelli Brentano Moretti di Azzano, ha una pianta ottagonale ed è decorata da statue di Agostino Silva e affreschi di Innocenzo Torriani che illustrano la scena della Orazione nell’orto dei Getsemani.
La settima, finanziata da Tommaso Gilardoni di Volesio, è anch’essa a pianta ottagonale ed è decorata dalle statue di Agostino Silva che rappresentano la Flagellazione.
L’ottava, dovuta allo stesso Gilardoni, raffigura la Coronazione di spine ed è decorata da statue di Agostino Silva e affreschi di Carlo Gaffuri.
Le due successive cappelle furono finanziate da Andrea Cetti di Lenno.
Nella nona, decorata da statue di Agostino Silva, è rappresentata la Salita al Calvario.
La decima, a pianta ottagonale, ospita la scena della Crocifissione ed è arricchita da affreschi di Giovan Paolo Recchi e Carlo Gaffuri e da statue di Agostino Silva.
L’undicesima cappella, finanziata da Bernardo Brentano di Azzano, è a pianta ottagonale ed è decorata da statue del Silva che illustrano la Resurrezione.
La dodicesima, realizzata su iniziativa di Andrea Cetti di Lenno, è anch’essa a forma ottagonale ed è arricchita da affreschi di Giovan Paolo Recchi e statue di Agostino Silva che rappresentano l’Ascensione.
La tredicesima, a pianta ottagonale, è decorata da affreschi di Giovan Paolo Recchi e statue di Agostino Silva che raffigurano la Discesa dello Spirito Santo.
L’ultima cappella, finanziata dalla comunità di Sala, è ornata da statue che illustrano l’Assunzione.

Le cappelle furono realizzate nel Seicento grazie all’iniziativa del frate Lorenzo Selenato
e al contributo di alcune importanti famiglie locali che ne finanziarono la costruzione.
Il complesso, ispirato ai modelli dei Sacri Monti di Varallo e Varese, fu eretto come baluardo a protezione delle terre cattoliche di confine contro l’avanzata del protestantesimo e con l’intento di riprodurre l’esperienza dei pellegrinaggi in Terra Santa.

I lavori si svilupparono in un lungo arco di tempo fra il 1644 ed il 1699 con il decisivo contributo di Andrea Trincano, priore del Santuario dal 1656 al 1710, e di frate Timoteo Snider, coordinatore dei lavori fra il 1663 ed il 1682.
A questa fase risale la costruzione delle quattordici cappelle, costituite da tempietti a pianta centrale di forma variabile (ottagonale, quadrangolare, circolare) composti da un ambiente unico a cui a volte si antepone un pronao, e la decorazione con pitture murali e sculture in terracotta per illustrare i Misteri del Rosario. In un momento successivo fu completato il percorso sacro con un viale che conduce al Santuario e collega le cappelle.

Prossimi eventi

Spiacenti, al momento non ci sono Eventi in corso o in programma a Sacro Monte di Ossuccio.

Cosa vedere

Scopri le principali Attrazioni nei dintorni

Dove mangiare e bere

Scopri Bar, Ristoranti, Pasticcerie e Gelaterie nei dintorni

Dove alloggiare

Scopri le Strutture Ricettive nei dintorni

Shopping e Servizi

Scopri negozi, mercati e servizi privati nei dintorni

Eventi

Scopri gli eventi che si svolgono nei dintorni

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sugli eventi della settimana! Iscriviti