facebook_pixel [Salta al contenuto]
Scoprire la Tremezzina

Scoprire la Tremezzina

Il vento che gonfia le vele sul lago, le campane di paese in paese, i profumi che escono da certe pasticcerie, le voci nei mercati all’aperto. E poi, le gradinate che salgono nell’entroterra, le vedute amplissime sul lago, le storie dietro ogni palazzo ...

Tutto questo nella nuova guida tascabile Scoprire la Tremezzina. da Argegno a Menaggio da consultare cammin facendo, ma anche da leggere come un romanzo durante una gita in battello.

Scoprire la Tremezzina. da Argegno a Menaggio, 2017, new press Edizioni, 12,00 Euro, 126 pag.

Acquista la guida online.

La guida è in vendita presso i bookshop di Villa Carlotta e Villa del Balbianello.


“Tremezzina gemma del lago di Como” è uno slogan dei primi del Novecento, quando Tremezzo era già una località di soggiorno di fama internazionale e la sua costiera offriva una rassegna ineguagliabile di ville e grandi alberghi.
Passato un secolo, si guarda allo stesso territorio con occhio ben più esigente: dalle testimonianze del Medioevo, lungo l’antica via Regina e sull’Isola Comacina, alle espressioni d’architettura spontanea nei borghi rivieraschi; dagli ambienti naturali tra lago e montagna alle attività tradizionali – pesca, agricoltura, allevamento – che ne compongono il sorprendente mosaico umano.


L’autore

Francesco Soletti è un libero professionista della comunicazione e docente del corso di laurea in “Turismo, territorio e sviluppo locale” presso l’Università di Milano Bicocca.
Autore di riferimento del Touring Club Italiano, ha pubblicato diversi volumi dedicati all’enogastronomia. Originario della Tremezzina, nel 2008 è stato tra i fondatori dell’associazione ambientalista larina “La Cruna del Lago”.
Collabora con Villa Carlotta per l’allestimento di mostre fotografiche sul tema del paesaggio e delle tipicità agroalimentari: «Olivi lariani: lunga vita ai patriarchi» (2012), «Gli agrumi dei grandi laghi lombardi» (2013), «Vigneti d’altri tempi attorno al lago di Como» (2014) e «Olivi del lago di Como» (2017).
Sul fronte dei beni architettonici e ambientali ha firmato due Quaderni della Biblioteca di Lenno «Velarca, una casa-barca sul lago di Como» (2013) e «La Torre di Spurano e l’oliveto della Zoca de l’Oli» (2014).


Potrebbe interessarti anche: Scoprire Bellagio. Il borgo e Villa Melzi, 2015, new press edizioni

Articoli correlati

Leggi i nostri articoli che parlano di: Libri

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sugli eventi della settimana! Iscriviti