[Salta al contenuto]
Finding Comedy workshop con Tom Greder

Finding Comedy workshop con Tom Greder


Axvxa e Auriga Teatro presentano dal 5 al 9 Novembre 2018 “Finding Comedy” workshop intensivo con Tom Greder: clown contemporaneo, teatro, gioco, creatività.
Scoprire ed imparare a usare le proprie risorse creative. Sviluppare una forma di espressione più articolata, significativa e personale nel proprio lavoro… Ridendo e imparando allo stesso tempo.

INFO

Orari: ‪9:00 – 12:00‬ e ‪13:00 – 16:00‬
Luogo: TeatroGruppo Popolare, ‪via Castellini 7, COMO
Costo: 390€ (include il tesseramento all’associazione Allincirco e relativa assicurazione).
Il Workshop è limitato a 16 partecipanti, con un minimo di 10.
Per info e prenotazioni: aurigateatro@libero.it / ‪+39 333 8527676‬

Introduzione al workshop:
Con oltre 30 di esperienza come performer, insegnante, drammaturgo e regista, Tom Greder conduce regolarmente i suoi workshop in tutto il mondo.
Basato sul “gioco” inteso come fondamentale forma di espressione della creatività umana e come base per le interazioni e la risoluzione dei problemi, il workshop stimola e incoraggia una personalizzazione e trasformazione delle espressioni, per chi lo desidera o ne ha bisogno.
L’approccio distintivo di Tom si focalizza sulla relazione tra “Persona” “Personaggio” e “Artista” che c’è in ognuno di noi. Con la comprensione, l’esplorazione e l’armonizzazione della natura conflittuale di queste voci interiori, attraverso l’umorismo, i partecipanti raggiungono una maggior consapevolezza di se stessi e dei loro processi creativi.
Il workshop si rivolge a tutti coloro che desiderano ottenere una visione più profonda della loro creatività e abilità, e sviluppare una presenza scenica migliore e naturale.

Contenuto del workshop:
Il workshop si basa sul gioco e su tecniche di clown. I principi del clown contemporaneo sono fortemente utilizzati, perché la figura del clown, nella sua forma più pura, si basa sulla “condizione umana”… e sul paradosso fondamentale che è vita e morte. Questo concetto permette di sviluppare sia l’aspetto personale che professionale di ogni partecipante.
Il workshop si basa sull’esplorazione e sulla scoperta personale, e attraverso giochi individuali, di coppia, di gruppo ed esercizi, mira ad ampliare l’attitudine creativa dei partecipanti e a chiarire il loro percorso personale e professionale.
Oltre a discussioni teoriche, filosofiche e storiche sulla natura e sulla creazione di commedie e perfomance, i giochi e gli esercizi mirano a :
– affrontare e rilasciare i blocchi e le abitudini che stanno nel percorso creativo;
– ampliare l’attitudine creativa dei partecipanti;
– esplorare e dare forme fisiche e verbali all’impulso creativo;
– ampliare il repertorio del processo creativo;
– scoprire ed esplorare nuove tecniche per liberare il movimento, il dialogo e la fantasia;
– semplificare l’esperienza scenica;
– provocare la risata.

Pedagogia del Workshop:
Al fine di creare una forma di comunicazione più articolata e anche performance emozionanti, è necessario risvegliare un livello più profondo di comprensione della condizione umana. Per fare ciò è necessaria un’accettazione personale dell’assurdo e della natura dell’esistenza. Il processo artistico e creativo è infatti profondamente umano, perché fa ricorso all’uomo e parla attraverso metafore, parodie, analogie, satire e commedie umane.
Attraverso questa comprensione e accettazione, il workshop mira ad isolare, capire e utilizzare il conflitto di relazione tra Artista, Persona e Personaggio che c’è in noi. Legato al concetto di Io, super-Io e ES, questo concetto aiuta i partecipanti ad identificare i diversi obiettivi e motivazioni di queste voci interiori.
Essenzialmente, queste voci rappresentano il nostro opposto e inconciliabile desiderio di controllo e caos, sicurezza e rischio, prevedibile e sorprendente, saggezza e ignoranza… la paradossale esperienza umana.
In ogni caso, come queste Voci sono parte integrante del processo creativo, così possono anche interferire e ostacolare il processo stesso. Ognuna ha il suo posto e il suo significato ma ognuna cerca di dominare. È l’Artista che deve delegare le responsabilità di ogni voce… e imparare a gestire le altre due in maniera efficace.
Facendo questo, il perfomer è in grado di identificare, esprimere e articolare una personalità totale, e quindi, di trascendere il semplice intrattenimento e creare un lavoro di trasformazione.
Tutto questo si raggiunge sbloccando le rigide e abituali Forme proprie dei partecipanti, attraverso la creazione di un ambiente di Gioco. In questo stato, gli impulsi della Persona che normalmente vengono negati e filtrati, hanno la possibilità di manifestarsi. Il Gioco incoraggia la libertà di movimento, dialogo e fantasia, necessaria per l’illogica e impulsiva esperienza creativa ed essenziale per una buona performance.
Liberi da ogni normale inibizione e costrizione dalle abitudini, questi impulsi personali vengono formati tramite il Personaggio.
Esprimere questa personalità totale attraverso la drammaturgia e la performance crea un’esperienza trasformativa… che non solo coinvolge, ma anche influenza e cambia sia il pubblico che il perfomer.

A chi è rivolto:
Sebbene siano principalmente rivolti all’artista, i principi e le tecniche esplorate e sviluppate, possono essere applicate a qualsiasi processo creativo, professionale o personale.
In quanto tale, il workshop si rivolge ad una vasta gamma di partecipanti, a tutti coloro che condividono un interesse o un bisogno di comunicazione creativa, personale, rilevante e profonda che trascende la parole e le azioni.

Altri Eventi

Scopri altri eventi che si svolgono nei dintorni

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sugli eventi della settimana! Iscriviti