facebook_pixel [Salta al contenuto]
Inner Asymmetries

Inner Asymmetries

Di ritorno dalla sua ultima expo newyorkese l’artista Mieke Van Den Hoogen – Huijgen presenta al pubblico di Villa Carlotta una nuova serie di opere: “Le asimmetrie interiori” sono il concetto alla base della serie di opere ispirate al corpo femminile e a vasi tribali, tipicamente realizzati da donne, in cui viene trasposta tutta la sensibilità femminile di un’interiorità frammentata e in preda ad emozioni contrastanti.

“In queste opere, ho convogliato tutta la mia immaginazione per inseguire il piacere della forma. L’espressione e la gioia che ho messo nelle mie creazioni, le rende diverse da un semplice utensile o oggetto decorativo”.

Il materiale scultoreo è sempre la ceramica, con la sua malleabilità e un’adattabilità tecnica che ben si adatta alle evoluzioni continue dell’interiorità: visioni di busti e volti femminili frammentati e ceramiche ispirate alle tecniche di realizzazione dei vasi arcaici, densi di rievocazioni tribali, realizzati secondo le antiche tecniche di lavorazione indiane ed africane. In esse Mieke Van den Hoogen – Huijgen concilia il proprio sentire artistico con l’impulso atavico del modellare l’argilla e darne forme rievocative della quotidianità.

Orari visita

Dal 16 al 30 settembre 2016 – Padiglione della Torretta Romantica – Giardino di Villa Carlotta
Da lunedì a venerdì dalle ore 14.30 alle ore 18.00
Sabato e domenica dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle ore 18.00.


Profilo dell’artista

Mieke Van den Hoogen -Huijgen ha focalizzato i propri studi sulla progettazione ceramica dal 1987 al 1991 presso l’Università di Maastricht. Dal febbraio 1992 ha fondato il proprio studio a Elsloo e poi si è trasferita a Nijmegen dal 1997. Nel corso dei suoi studi presso l’Università di Maastricht il suo interesse si focalizza particolarmente sulle ceramiche e sulle possibilità espressive del piccolo frammento, dove sotto la guida di Desiré Tonnaer (Maastricht) e Piet Hermans (Venray) ha esaminato il loro potenziale, soprattutto in oggetti monumentali.

Nel suo lavoro, assume un ruolo predominante l’universo femminile. In queste immagini si può ravvisare per una combinazione di elementi naturalistici e un’astrazione di forme ed emozioni. “Un corpo di donna mi affascina non in quanto rappresenta un ideale di bellezza, ma piuttosto poiché si tratta di una rappresentazione di un corpo che viene vissuto, le cui emozioni si legge nell’immagine”.


Eventi nei dintorni

Scopri i prossimi eventi a Tremezzo

Eventi correlati

Scopri i prossimi eventi sul Lago di Como relativi a: ,

Articoli correlati

Leggi i nostri articoli che parlano di: ,

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sugli eventi della settimana! Iscriviti