[Salta al contenuto]
La percezione del colore dei bambini

La percezione del colore dei bambini


La capacità di utilizzare propriamente i colori non è un dono di natura ma nasce da una corretta educazione. Come la musica, il colore è un linguaggio che si apprende con l’educazione.
È importante educare i bambini al colore, tenendo presente che la percezione del colore cambia con l’età.
Alla nascita il neonato capta gli stimoli provenienti dall’ambiente circostante, ma non è in grado di elaborarli, organizzarli e capirli. A un anno vede correttamente tutti i colori, ma solo verso i tre anni è in grado di riconoscerli e nominarli; utilizza intenzionalmente i colori, ed è in grado di esprimere le sue preferenze cromatiche.

Negli spazi abitati dai bambini che non hanno ancora appreso il linguaggio verbale, la comunicazione cromatica assume un ruolo fondamentale per il loro benessere e per la comprensione dello spazio. Attraverso il colore si connota infatti la funzione dello spazio, si dimensionano gli ambienti, si comunicano soglie e percorsi.
In sintesi, un utilizzo corretto del colore si traduce in un miglioramento dello spazio visivo e della qualità della vita di bambini e adulti.

Evento organizzato in collaborazione con Lechler S.p.A.

Registrati ora.


Francesca Valan – Color Designer

Francesca Valan ha studiato Industrial Design allo IED di Milano ed è specializzata nella progettazione dei colori, dei materiali e delle finiture (CMF Design). Vive e lavora a Milano.
È socia fondatrice e membro del comitato di presidenza del Gruppo del Colore, associazione italiana per la promozione della cultura del colore.

Festival della Luce 2017

Altri Eventi

Spiacenti, al momento non ci sono Eventi in corso o in programma .

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sugli eventi della settimana! Iscriviti