[Salta al contenuto]
La sposa del lago

Sabato 2 Settembre 2017 alle ore 18:00 presso la Biblioteca di Lenno, l’autrice Rita Bonfanti presenterà il suo romanzo storico: La sposa del lago, Edizioni della Goccia, 2016.

Ispirato alle vicende della bisnonna dell’autrice, Cecilia Gioconda Teodolinda Rossi, ambientato nella Como di fine ottocento, si tratta di una storia d’amore e di coraggio.

La Trama

Dalla prefazione di Silvia Longo:

“La trama è avvincente, i personaggi ben caratterizzati, la scrittura curata, il ritmo un andante con brio. […] Non è difficile affezionarsi alla protagonista Cecilia, in principio ragazza alle prese con le prime emozioni d’amore e con un padre autoritario, attento più al guadagno che alla felicità della famiglia, e poi donna messa a dura prova dalla vita. […] E tuttavia, ogni volta Cecilia rialza il capo e tenta ancora di rincorrere il proprio sogno semplice e pulito: essere una moglie appagata, una tenera madre e una lavoratrice irreprensibile. Quella che si definisce una brava persona, mica una principessa. Perché Cecilia sogna questo, da ragazza semplice e passionale quale è. […]

Ciò che resta, a lettura terminata, è la certezza di aver conosciuto da vicino due donne (Cecilia Rossi e l’autrice Rita Bonfanti, sua pronipote, n.d.r.) autenticamente capaci di amare, che si tratti di amore per la famiglia o per la letteratura. Donne che, per diverse vie, cercano la Bellezza armonica della vita, e sanno far fronte con eleganza e dignità alle sorti avverse.”

L’Autrice

Essere l’ultima di cinque figli non offre molte prospettive, soprattutto se il papà è operaio e la mamma casalinga e non si nasce, con la vocazione di sgomitare, di primeggiare, di superare gli altri. Tutto è successo per caso o solo perché era scritto nel destino. Sono stata la prima della famiglia a prendere un diploma, e la prima a laurearmi. Una laurea da zappatrice, come dice scherzando mio marito, ma pur sempre una laurea. Sono cresciuta in simbiosi coi boschi e coi prati in un paesino collinare a due passi da Como. La natura mi ha sempre incantata ed è stata fonte per me di tanti sogni ad occhi aperti. Da adolescente sognavo di coltivare immense distese di grano per sfamare i popoli in miseria. Forse per questo mi iscrissi ad agraria senza l’appoggio paterno, lui voleva che trovassi subito un lavoro per collaborare all’economia della famiglia. Un fatto imprevisto mi portò a Milano e lì cominciai a frequentare l’università e a lavorare per mantenermi. Poi arrivò una borsa di studio e, qualche anno dopo, un lavoro fisso vicino a casa, oltre che la profonda soddisfazione di essere diventata l’orgoglio di mio padre. È per seguire un guardaparco del Gran Paradiso che mi sono trasferita in Valle d’Aosta e il resto è venuto da sé: il matrimonio, due splendidi figli e un nuovo lavoro che mi vede ancora impegnata a guardare insetti e bacherozzi di ogni sorta. Come mai ho scritto un romanzo e ne ho almeno altri due nella penna? Tutto è nato il giorno in cui ho avvertito l’urgenza di ricostruire il destino “straordinario” della mia bisnonna Cecilia, scoprendo, con sorpresa e piacere, che esistono infinite storie fuori e dentro di me, storie che aspettano solo di essere raccontate. E questo è solo l’inizio, sto già lavorando al sequel de La sposa del lago, una vera e propria saga familiare.

Altri Eventi

Scopri altri eventi che si svolgono nei dintorni

Dove mangiare e bere

Scopri Bar, Ristoranti, Pasticcerie e Gelaterie nei dintorni

Dove alloggiare

Scopri le Strutture Ricettive nei dintorni

Cosa vedere

Scopri le principali Attrazioni nei dintorni

Shopping e Servizi

Scopri negozi, mercati e servizi privati nei dintorni

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sugli eventi della settimana! Iscriviti