facebook_pixel [Salta al contenuto]
Tradizionale Festa di San Rocco al Boffalora ©

Tradizionale Festa di San Rocco al Boffalora

Il 16 di Agosto può essere una buona idea fare una piacevole gita fino alla cosiddetta località Boffalora, sui monti di Ossuccio e prendere parte alla festa che tutti gli anni si celebra qui in onore di San Rocco.

L’occasione è ottima per trascorrere una piacevole giornata in una cornice mozzafiato. Per la gente del posto in realtà è un momento religioso particolarmente sentito, che vede il pellegrinaggio (in auto) dalle rive del lago ai monti, di decine e decine di fedeli.

Questo agglomerato di case ad “alta quota” (circa 1250 m) potrebbe tranquillamente essere definito come l’appendice dell’abitato di Ossuccio. Le baite che formano questa località infatti appartengono per lo più agli abitanti di questo paese lacustre, i quali si trasferiscono qui, nei mesi estivi, per godere del clima più fresco e piacevole. Il nome stesso “Boffalora” fa chiaramente riferimento alla brezza che spesso e volentieri soffia a questa altezza.

La festa in sé prevede un momento religioso, con la celebrazione, alle ore 11:00, della Santa Messa nei pressi della cappella dedicata al Santo, costruita nel 1994 dagli Alpini, e un momento gastronomico, che vede la gente organizzarsi in pic-nic sui prati o in vere e proprie tavolate sulle terrazze e all’interno delle decine di baite, tutte aperte per l’occasione. C’è anche un rifugio e naturalmente è possibile pranzare anche lì.

Cappella degli alpini - Boffalora, Ossuccio

La ricorrenza, va detto, ha un che di intimo: tutti si conoscono e il clima è quello di una grande festa di famiglia, che ripete gesti e tradizioni tramandate da anni.

Questo naturalmente non vuol dire che tutti non siano ben accetti, anzi! Quali occasioni migliori per vivere un territorio se non quelle in cui si anima proprio grazie alle persone che quotidianamente lo vivono e se ne prendono cura?

In realtà la festa può essere anche un ottimo pretesto per passare una giornata in un luogo di una bellezza davvero straordinaria: attorno solo cime di montagne, prati e boschi, nelle orecchie il suono inconfondibile e rilassante dei campanacci degli animali in pascolo, nei polmoni aria frizzante e pulita.

E se amate camminare, le passeggiate nei dintorni si sprecano! Da qui passa la famosa Via dei Monti Lariani: le escursioni possibili sono tante e la cosa migliore è prendersi una giornata intera tutta da dedicare alla scoperta di questo territorio o, perché no, più giornate, sostando nei rifugi presenti.

Dulcis in fundo, se apprezzate i prodotti a chilometro zero, non perdetevi l’opportunità di farne scorta! Li trovate all’Alpe di Ossuccio, di Sala o di Lenno (per citare quelli più vicini).

Un’ultima informazione, utile a chi raggiunge la località Boffalora in auto: salite da Argegno, raggiungete San Fedele Intelvi e qui, prima di arrivare alla piazza del paese, svoltate a destra in direzione Pigra. Poco prima di arrivare a Pigra prendete la strada a sinistra che sale all’Alpe di Colonno, infine proseguite fino a Boffalora. Inutile dire che si tratta di strade di montagna, strette e con tornanti, quindi la prudenza non è mai troppa.

Leggi tutti i miei post su Lakeaddicted.

Rifugio Boffalora - Ossuccio, Tremezzina

Rifugio Boffalora - Ossuccio, Tremezzina

Rifugio Boffalora - Ossuccio, Tremezzina

Boffalora - Ossuccio

Iscriviti alla nostra newsletter e rimani aggiornato sugli eventi della settimana! Iscriviti